Muoio come un paese di Dimitris Dimitriadis @ Teatro Delle Moline, Bologna [dal 15 su 18 maggio]

Muoio come un paese di Dimitris Dimitriadis


122
15 - 18
maggio
20:30 - 20:30

 Pagina di evento
Teatro Delle Moline
via delle moline, 40126 Bologna, Italy
interpretazione e regia Francesca Ballico
musica dal vivo Antonia Gozzi
disegni Carlo Pastore
organizzazione Maurizio Sangirardi, produzione Associazione Ca' Rossa,residenza ERT-Arena del Sole

Il progetto Progetto Dimitriadis è stato realizzato nel 2017 con con il patrocinio di Consolato On. di Grecia in Bologna, regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, e Centro La Soffitta/ Laboratori delle Arti dell'Università di Bologna

Magmatico, bruciante, torrentizio Muoio come un paese racconta la cronaca di un assedio in un anno in cui le donne non riescono a concepire bambini. I nemici premono ai confini e il paese si rinserra, si chiude all'altro e implode. Arriva da lontano il canto di una civiltà incapace di a...ccogliere, soffocata da oscure paure che ne determinano la caduta. Appare sul finale un monologo femminile, un'accusa contro la corruzione, la barbarie in cui si riconoscono i tratti di una dittatura. Una consunzione che prelude forse a una nuova vita. Strutturato come un'oratoria porta le tracce di antiche divinità e di battaglie in corso. Le musiche punteggiano l'incedere magmatico del testo, il suo fluire bruciante. Vorremmo che parlasse di noi, dei sogni perturbanti e delle cadute. Giù, fino alle corde della commozione. Pubblicato come prosa nel 1978 a pochi anni dalla fine del regime dei Colonnelli, Muoio come un paese sorprese per la sua durezza in un periodo di ritrovata, seppur fragile, democrazia. Più tardi è stato letto come un'anticipazione profetica della drammatica crisi greca. Oggi sembra raccontare il sentimento d'assedio che attanaglia l'Europa,la paura delle migrazioni, i muri. Eppure non si tratta di un testo politico. La sua dimensione è poetica, immersa in una condizione esistenziale dolorosa. A quarant'anni di distanza, l'opera di Dimitriadis riflette i nostri spaesamenti, l'ombra di nuove dittature e di nuove guerre. Ci ritroviamo ancora spaventati, dementi, incapaci di vedere la nostra immagine nell'altro.


Dimitris Dimitriadis, nato a Salonicco nel 1944, ha studiato cinema e teatro a Bruxelles. Ha scritto molte opere teatrali tra cui Il prezzo della rivolta al mercato nero (1966), Elevazione (1990), La vertigine degli animali prima del macello (1997), Lhéthé e altri 4 monologhi (2000), il trittico Homériade (2006/8), La Ronde du Carré (2007), Devastazione (2011), Civilizzazione. Una tragedia cosmica (2013). Considerato tra i maggiori scrittori greci è stato tradotto e rappresentato in molte lingue. Gli sono stati dedicati tributi dal Teatro Odeon, Parigi (2009-10) e dalla Fondazione Onassis (Atene, Avignone 2013). Nel 2009 la sua opera è stata oggetto di un progetto globale di traduzione a cura di Mainson Antoine Vitez e Atelier Européen de la Traduction di Orléans. Poeta, compone i Cathalogues 1-4 (1980) un'opera aperta che si sviluppa negli anni ed è arrivata al volume 13-14. Il suo romanzo Humanodie. Un millennio incompleto (voll. 1-7) ha vinto il premio di Stato per la narrativa nel 2003. Per Agra edizioni ha tradotto Eschilo, Beckett, Blanchot, Genet, Bataille, Cioran, Koltès e molti altri.
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Bologna :

The Smashing Pumpkins live a Bologna
Unipol Arena
La notte della grande eclissi
Parco Di Via Dei Giardini Ca' Bura
Laura Pausini | Unipol Arena
Unipol Arena
Bologna Magica, tra Orti e Corti, magie d'erbe incantate
Orto Botanico ed Erbario - SMA Unibo
Rumba de Bodas in Montagnola
Montagnola Bologna
Partiro' Per Bologna vol. 2
Estragon Club
Le Birrette in Montagnola
Montagnola Bologna
WIRE live at Covo Club, Bologna
Covo Club
Xavier Rudd - Bologna, It
Estragon Club
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!